La ricostruzione di un impero

La ricostruzione di un impero

Sovranità britannica e federalismo americano

Maggiori dettagli

  • Anno: 1996
  • Autore: John G. A. Pocock
  • Formato: 11,5x18,5
  • Pagine: 160


€ 8,00

    Dettagli

Queste Lezioni si imperniano su cinque tesi: 1) La rivoluzione americana può essere interpretata come una conseguenza diretta della indissolubilità della sovranità parlamentare britannica; 2) tale indissolubilità affonda le proprie radici nel remoto svolgimento della storia inglese; 3) la storia inglese va studiata in quanto parte della storia britannica, così che la crisi americana si presenta come un esito del reiterato tentativo della Corona di conservare una monarchia molteplice, composta di numerosi regni e province; 4) il termine imperium comporta una varietà di significati, fra i quali la nozione di "sovranità" e quella, da essa distinta, di "impero" sopra vari regni e province; 5) non ci è dato di comprendere appieno la rivoluzione americana se non poniamo mente al fatto che i coloni cercarono inizialmente di ricomporre l'impero britannico come confederazione, salvo risolversi a costituire la confederazione americana come una repubblica che fosse anche un impero.

L'interprelazione della storia britannica suggerita da Pocock va collocata nel contesto della tendenza storiografica "revisionistica" sollecitata dalla nozione di sovranità piuttosto che dalla griglia interpretativa del costituzionalismo. Ecco perché queste pagine prestano al duplice tema dello stabilimento e del mantenimento della sovranità un'attenzione maggiore di quanta ne sia dedicata a quello del contenimento della sovranità stessa in nome dei diritti e delle libertà dei sudditi. In effetti, siamo in diritto di chiederci - come ci si chiedeva nell'Inghilterra del Seicento - se sovranità e libertà non viaggino comunque accoppiate, se un suddito possa mai godere di qualsivoglia libertà senza resistenza di un sovrano che sia tenuto a proteggerlo.

Autori

Lacaita Editore