Libertà di coscienza e democrazia reale

Libertà di coscienza e democrazia reale
  • A cura di: "Carta '89"
  • Anno: 1992
  • Formato: 14x22
  • Pagine: 148


€ 8,00

    Dettagli

Non è di moda parlare di regime concordatario, ma c'è chi non si lascia condizionare e non rinuncia a cogliere le occasioni per rompere la congiura del silenzio. Il convegno su «libertà di coscienza e democrazia reale» organizzato l'1-2 marzo 1991 a Roma dal movimento Carta '89 che ha affrontato il tema in una prospettiva diversa dal tradizionale approccio giuridico istituzionale. Il Concordato, stipulato nel 1929 e rinnovato nel 1984, non solo regola i rapporti fra stato e chiesa cattolica, ma interferisce anche con la vita quotidiana dei cittadini e legittima il potere di intervento della gerarchia cattolica nella dialettica politica del nostro paese. 

In questa prospettiva si collocano gli autori dei testi raccolti in questo libro che analizza le conseguenze del concordato nella scuola e nel regime matrimoniale, e i suoi riflessi nella crisi istituzionale che stiamo attraversando. 

Diversi nell'orientamento politico e nella ispirazione culturale essi arricchiscono l'analisi del problema con rapporto di specifiche competenze.

Autori

Lacaita Editore