Le vie maestre del socialismo

Le vie maestre del socialismo
  • A cura di: Rodolfo Mondolfo, Gaetano Arfè
  • Anno: 1992
  • Autore: Filippo Turati
  • Formato: 14x22
  • Pagine: 495


€ 18,00

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

    Dettagli

«La prima edizione di questa raccolta ebbe un curatore d'eccezione, Rodolfo Mondolfo, storico di altissimo valore della filosofia antica e al tempo stesso interprete, il maggiore e il più originale in Italia, del marxismo nella sua versione democratica e gradualista. 

I testi turatiani pubblicati da Mondolfo videro la loro prima luce in un anno, il 1921, nel quale il socialismo riformista non godeva della buona fortuna, stretto com'era tra un partito comunista appena nato, ma aggressivo, estremistico e settario, e un partito socialista a forte maggioranza massimalista, arroccato a difesa di una bigotta ortodossia rivoluzionaria riducibile a rumorosa e fiduciosa attesa che la borghesia agonizzante decedesse... 

Ai veri e ai sedicenti rivoluzionari Mondolfo intendeva proporre, prima che fosse troppo tardi, il ritorno sulle vie maestre del socialismo riformista, documentando e esaltando la continuità di una linea politica che risaliva al congresso di Genova del 1892 e che si era sviluppata, al passo coi tempi, ma lungo un filo di mai smentita coerenza, nei tempestosi decenni che ne erano seguiti. 

L'apporto personale di Mondolfo - la sua introduzione, la trama nella quale inserì i testi scelti - non è marginale. Esso dava all'opera una compiuta organicità, ricostruendo il pensiero politico di Turati, mai esposto in saggi di lunga lena, diffuso in scritti e discorsi sempre meditati e preparati con estrema cura, ma anche sempre legati all'attualità politica.

La seconda edizione, estesa agli anni successivi, fino alla morte di Turati, fu voluta, con gli stessi intendimenti da Giuseppe Faravelli, e apparve nel 1966, in vista del varo della 'costituente socialista', nella quale Mondolfo, ormai novantenne e residente nella lontana Argentina, dove lo avevano portato le leggi razziali, riponeva grandi speranze. Toccò a me, su perentorio ordine di Faravelli, di aggiornare la raccolta e di approntare in tempi brevissimi i testi, d'intesa con Mondolfo... 

La terza edizione appare nell'anno di grazia 1992, che è l'anno centenario del Partito socialista, ma anche l'anno nel quale l'intera sinistra di matrice socialista non vive una delle stagioni più felici. L'amico Lcaita, ripubblicando questo testo, compie un atto che è al tempo stesso di coraggio editoriale e di meritoria fiducia nel futuro turavano del movimento socialista italiano. Ho l'intima convinzione che Mondolfo e Faravelli non avrebbero difficoltà ad autorizzarmi a ringraziarlo a loro nome...». 

Dall'Introduzione di Gaetano Arfè

Autori

Lacaita Editore