La Casa Editrice Lacaita

Lacaita Editore

Per origini familiari, per scelta culturale, per ascendenze politiche, per impegno imprenditoriale, l'editore di Manduria presenta caratteri di estrema originalità e ricchezza. Tutti caratteri che si sono venuti dipanando e intrecciando nell'arco di una vita, facendo emergere il ritratto a tutto tondo di un uomo che ha attraversato la storia del '900. La Casa editrice Lacaita, con il suo patrimonio librario, con la sua testimonianza politica, con la sua capacità di traghettare nel nuovo millennio l'eredità filosofica, storica e morale del recente passato, continua ancora oggi a curare con amore e scrupolo la stampa di ogni singolo volume e di ogni singola pagina, senza mai indulgere alle logiche del mercato, della distribuzione su larga scala, e mantenendo quindi una connotazione artigianale nel senso più nobile del termine.

Donatella Cherubini

 

Lacaita è in tutti i sensi un piccolo Gobetti meridionale, un Gobetti del profondo Sud. Crede nell'efficacia del messaggio culturale affidato al libro: il libro, come il giornale, sentiti come preghiere laiche, nel senso hegeliano.
Italia di minoranza. L'Italia ereticale e dissidente è quella cui si ispira il modello di Piero Lacaita. Senza discriminazioni; senza cesure; senza barriere interne. Aperto al pensiero liberale ma anche al pensiero socialista, alle prime affermazioni del radicalismo italiano non meno che alle voci costanti e profonde della democrazia.

Giovanni Spadolini

 

Lacaita Editore

Al passo con gli hegeliani bisogni dei tempi e precocemente intuendoli l'editore non della europea Milano ma della salentina Manduria dà vita, in coincidnza con le prime elezioni del Parlamento europeo a una collana europeistica affidata alla competenza e alla passione di Andrea Chiti Batelli e che annovera tra i suoi autori il Mazzini - come lo è definito - del federalismo europeo, Altiero Spinelli. Un editore che ha fatto storia: questa, direi, è, in sintesi, la motivazione della laurea solennemente conferita in questo giorno a Piero Lacaita. L'auspicio è che altri giovani, armati come lui solo di idee e di passione, lo prendano a modello come egli prese a modello Gobetti. Il Mezzogiorno attraversa una delle fasi più tristi della sua pur tormentata storia. La casa editrice Lacaita, fuor di retorica è una delle cittadelle, inespugnata e inespugnabile, dove si resiste all'ondata della nuova barbarie. Presenze come la sua ci consentono di alimentare la speranza, oserei quasi dire di darci la fiducia che la barbarie non prevarrà. Segno di questa speranza, stimolo alla fiducia è il riconoscimento che l'Università di Lecce, onorandolo e onorandosi, ha voluto dare a Piero Lacaita.

Gaetano Arfé


Autori

Lacaita Editore