Identità svelate

Identità svelate

La parabola dell’antico nelle storie locali
del Mezzogiorno moderno

Maggiori dettagli

  • Anno: 2018
  • Autore: Antonio D'Andria
  • Formato: 14x22
  • ISBN: 9788865820667
  • Pagine: 292


€ 20,00

    Dettagli

Le ricostruzioni dei profili storici delle comunità del Mezzogiorno moderno erano in genere caratterizzate da un legame quasi viscerale tra la storiografia del Regno e l'attenzione alle antichità storico-mitologiche dei singoli centri. L'utilizzo del mito delle origini costituiva una trattazione unitaria con la storia più antica della comunità, determinando una sorta di lungo proemio che doveva peraltro dimostrare come, fin dai tempi più antichi, costante della città e del Regno fosse stata l'autonomia rispettosa del potere centrale. E ciò in una logica di configurazione di un rapporto federativo e non di semplice sudditanza che ogni dominio, fin dall'antichità magnogreca, aveva intrattenuto con la periferia. In tale direzione, il recupero dell'antico veniva perseguito dagli autori attraverso una dettagliata ricerca bibliografica, con ampio ventaglio di citazioni discusse e spesso "smembrate" nelle loro più minute caratteristiche.

In rapporto a tale contesto, il volume ripercorre modi e forme dell'antico nella storiografia del Mezzogiorno d'Italia lungo i secoli XVI-XIX, dal Viceregno spagnolo all'Età napoleonica, evidenziando innovazioni e persistenze riguardanti, nella varietà delle loro connotazioni, gli ambiti provinciali e subprovinciali di Principato Citra, Basilicata e province pugliesi.

INDICE

Capitolo primo La Biblioteca del Mezzogiorno
Capitolo secondo Vecchie strade, nuovi metodi. L’Historia della Città e Regno di Napoli di Giovanni Antonio Summonte
Capitolo terzo Dall'auctoritas alla curiositas. Le storie locali tra antichi e moderni
Capitolo quarto Le archeologie e le identità provinciali
Capitolo quinto Interpretazioni e identità
Capitolo sesto Ercole al bivio. Metamorfosi dell’antico in età napoleonica
Appendice

Autori

Lacaita Editore