Agl'inferi. All'averno

Agl'inferi. All'averno
  • Anno: 1980
  • Autore: Giovanni Occhipinti
  • Formato: 13x19
  • Pagine: 110


€ 6,00

Disponibilità: Questo prodotto non è più disponibile

    Dettagli

Non è da ieri che il discorso poetico di Occhipinti tende a misurarsi, con una dura eloquenza, e mercè l'ausilio di 'dominanti' mitiche, costellazioni dell'informe che il poeta corteggia senz'ombra di compiacimento, quella che si potrebbe chiamare la tematica dell'orrore invisibile: una novità, direi, nell'ambito della nuova lirica del profondo Sud. Ed anche questa volta, nel poemetto «Agli Inferi ali'Averno», non mutano i traguardi essenziali, anche se tutta la prima parte sembra una incantata cospirazione amorosa. Ma da dove parla il poeta? «Da questo esilio della vita. / dalla tragica oppressione del mio mondo, / dalla tetra sala degli specchi ». Ed è da questa condizione che ogni cosa finisce per apparirgli una corsa, di sé e dei propri iddii, verso i selvaggi e oscuri, o addirittura tenebrosi, altri mondi. Conquista, in questa attenta, minuziosa perlustrazione dell'ombra, I'andamento narrativo, largamente memore dei maestri d'un tempo (Quasimodo, qualche volta, e perché no?). Altri testi, con un'ironia e un disincanto ormai persi di vista da tanti, non fanno, a mio avviso, che raddoppiare quella dolente immagine della vita, da cui Occhipinti non può sottrarsi. Grande, affabulata memoria di una vocazione tra le migliori della poesia meridionale d'oggi.

Giacinto Spagnoletti

Autori

Lacaita Editore