Rapporto al cittadino Carnot

Rapporto al cittadino Carnot

Con la traduzione dell'opera dell'Abate di Mably

De' diritti e doveri del cittadino

Maggiori dettagli

  • A cura di: Antonino De Francesco
  • Anno: 1999
  • Autore: Francesco Lomonaco
  • Formato: 14x22
  • ISBN: 9788887280296
  • Pagine: 288


€ 15,00

    Dettagli

In data 12 maggio 1799, nelle ultime settimane di vita della Repubblica napoletana, Carlo De Nicola annotava nel proprio diario l'avvenuta pubblicazione, a cura di un tal Francesco Lomonaco, di una traduzione dei Droits et devoirs du citoyen, opera dell'abate di Mably, punto di riferimento ideologico del giacobinismo. Data sino ad oggi per perduta, quella fatica torna infine qui disponibile, grazie al rinvenimento di un esemplare dell'opera in una biblioteca statunitense. Correda il testo di Mably un Discorso del traduttore che costituisce, in assoluto, il primo scritto politico-letterario di Lomonaco: quelle pagine, che fanno centro sul tema dell'antichità quale dimensione virtuosa da contrapporre alla tirannia politica e religiosa dell'antico regime, valgono a collocare Lomonaco nel campo di quell'estremismo politico sul quale la storiografia del dopoguerra ha cercato di fondare le fortune del giacobinismo nella penisola.

Segue, conservandosi l'ordine cronologico, la prima edizione critica dell'opera di gran lunga più nota di Lomonaco, quel Rapporto al cittadino Carnot, un opuscolo stampato a Milano che, denunciando gli orrori della repressione a Napoli e invitando tutti i patrioti d'Italia a nuovamente cacciare dal trono Ferdinando IV, conobbe due versioni a stampa tra la fine di luglio e l'ottobre dell'anno 1800. In questa sede, a differenza di quanto sempre proposto, il confronto tra le due edizioni tiene fermo sulla prima stesura, cui si sono fatte seguire le varianti della seconda redazione: col risultato che la discriminante dell'ordine cronologico consente una più equilibrata lettura del Rapporto, indicando come la seconda edizione (sempre accreditata come definitiva) riflettesse invece una posizione politica già declinante per via della ricerca di nuovi e originali riferimenti culturali di cui suonano testimonianza le concomitanti fortune, sempre a Milano, del Saggio storico sulla rivoluzione di Napoli di Vincenzo Cuoco.

Autori

Lacaita Editore