Norberto Bobbio e la politica della cultura

Norberto Bobbio e la politica della cultura

Le sfide della ragione

Maggiori dettagli

  • Anno: 1995
  • Autore: Angelo Mancrella
  • Formato: 14x22
  • Pagine: 312


€ 12,00

    Dettagli

Lo scopo principale dello studio monografico di Angelo Mancarella è anzitutto quello di disegnare un profilo filosofico-politico di Norberto Bobbio, dell'intellettuale che ha caratterizzato la cultura nazionale della seconda metà del XX secolo.
La ricerca si svolge attraverso un attento esame dell'intera opera bobbiana, il cui orizzonte è costellato da poliedrici interessi tradotti in una vasta e tuttora incompiuta produzione scientifica e pubblicistica, articolata secondo una copiosità di scritti di cui solo una parte risulta ancora raccolta in volumi monotematici.
La prospettiva, orientata essenzialmente verso l'approfondimento critico delle tappe fondamentali dell'itinerario filosofico (iniziato con gli studi giuridici) e politico (avviato con la resistenza intellettuale e pratica al fascismo) del pensatore torinese, è duplice: da un lato, punta ad individuare i fondamenti metodologici, dall'altro, è diretta a tratteggiare i lineamenti dottrinali.
Questi sono i due elementi costitutivi della struttura del lavoro strettamente collegati tra loro, benché distinti in due parti, la cui linea di confine coincide con la guerra di Liberazione; una svolta da cui è nato il nuovo interesse per la filosofia della politica che avrebbe poi contrassegnalo visibilmente la riflessione bobbiana: "un prima e un dopo", sottolinea Mancarella, "un confine ideale-che unisce la svolta esistenziale con quella per il nuovo corso di studi".
Bobbio non è stato un politico ma un filosofo militante: un pensatore tanto appassionato quanto rigoroso, tenace nelle proprie idee politiche e pronto ad ingaggiare molteplici battaglie civili nel segno dei propri ideali e, nello stesso tempo, fedele a quello che ha sempre considerato come valore supremo che coincide con la funzione dell'uomo di cultura e che è irriducibile all'attività del politico.
Il quadro globale che Angelo Mancarella giunge a disegnare con rigore storiografico, filologico e teoretico, ben rappresenta la grande figura di Norberto Bobbio, la cui teoria della "politica della cultura" costituisce anche il nuovo ethos universale inteso come una delle prioritarie "sfide della ragione" per il terzo millennio.

Autori

Lacaita Editore