La legge come germe musicale

La legge come germe musicale
  • Anno: 1993
  • Autore: Danilo Dolci
  • Formato: 14x22
  • Pagine: 292


€ 15,00

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

    Dettagli

Davanti a questo nuovo libro di Danilo Dolci emerge spontanea una domanda: quale funzione esplica Danilo Dolci nel mondo presente e futuro? 

Vuole aprire la via all'individuazione delle energie creatrici presenti in ognuno di noi (e in particolare nei bambini) oppure è un nostalgico di certa cultura tradizionale? 

Sviluppa il senso critico dei suoi lettori o impone loro il suo punto di vista? 

Quest'uomo, che con le sue azioni esenti da violenze materiali o simboliche ha mostrato come sia di fatto possibile ciò che la maggior parte della gente considera impossibile, è capace quest'uomo di concepire nuovi rapporti fra gli esseri umani? 

Questo libro, che in un certo qual modo condensa l'esperienza di tutta una vita, contiene la risposta a questi interrogativi. 

Dimostra come la coesione dinamica attribuita alle masse sia illusoria in quanto non esercita una trasformazione delle coscienze verso una maggiore creatività e comunione. 

Distingue fra trasmettere e comunicare. Propone di riconoscere come legge necessaria il comunicare. 

Jacques Vonèche 

Università di Ginevra 

 

Danilo Dolci in un paese quale il nostro che ha sviluppato il culto dell'ortodossia, testimonia l'immensa efficacia dell'ortoprassi. La fiducia nell'uomo, il ritenerlo infinita capacità di meglio, la convinzione del valore insostituibile della comunicazione interpersonale, la tenacia nel porre in essere e nel continuare iniziative di coinvolgimento popolare, la tensione autenticamente democratica, non sono soltanto tratti distintivi di ciò che egli dice, ma anche, e decisamente, di ciò che egli fa. Le sue parole diventano perciò credibili e suggestive, riflettono autenticamente un'esperienza di vita che ha assunto gli altri come interlocutori reali. 

Luigi M. Lombardi Satriani 

Università di Roma

Autori

Lacaita Editore