Aree marginali e sviluppo capitalistico

Aree marginali e sviluppo capitalistico

Quale futuro?

Maggiori dettagli

  • Anno: 1990
  • Autore: Arturo A. Cericola
  • Formato: 14x22
  • Pagine: 152


€ 10,00

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

    Dettagli

Partendo dall'analisi di una zona particolarmente depressa del sub-appennino dauno, l'Autore va estendendo il discorso all'intera area meridionale, cercando di cogliere le ragioni e le cause del suo perdurante sottosviluppo, da ravvisare principalmente nel permanere e nel ritrasmettersi di alcune strutture psichiche profonde e inconsce, nonché in una mancata rivoluzione religiosa, politica, economica, che ha impedito e impedisce al Sud di entrare a pieno titolo nella società e civiltà moderna borghese-capitalistica, di cui, peraltro, vengono sottolineati alcuni limiti e pericoli. Di qui la riproposizione-riscoperta-riappropriazione di alcuni valori propri della Riforma protestante (etica del lavoro, vocazionalmente inteso, etica della responsabilità, ecc.) e della cultura di tipo anglosassone (sapere tecnico-scientifico, analisi puntuale della realtà, ecc.) come patrimonio comune e diffuso delle popolazioni meridionali, che le mettano in condizioni di venire a capo dei molteplici e complessi problemi che le travagliano, dopo le speranze messianiche, ma deluse, del socialismo realizzato, e contro l'astrattismo populistico-demagogico, tuttora persistente in larghi strati della società meridionale e italiana in generale.

Autori

Lacaita Editore