Ideologia dell’industrializzazione e borghesia imprenditoriale

Ideologia dell’industrializzazione e borghesia imprenditoriale

Dal nazionalismo al fascismo (1907-1925)

Maggiori dettagli

  • Anno: 2008
  • Autore: Eleonora Belloni
  • Formato: 14x22
  • ISBN: 9788889506790
  • Pagine: 240


€ 18,00

    Dettagli

Tra il 1896 e il 1914 l'Italia conosce il suo decollo industriale, secondo quelle modalità che la storiografia economica ha individuato come proprie dei paesi di seconda e terza industrializzazione, ma presentando al contempo alcuni elementi di devianza, che la distinguono dal quadro "tipico" di riferimento. Tra questi, la complessa questione della mancata elaborazione di una organica ideologia politica della borghesia industriale, a cui si sostituirebbe un modello politico – ideologico di "partecipazione a distanza". Tale modello entra, tuttavia, in crisi quando, con l'emergere del movimento operaio e l'acuirsi delle agitazioni sociali in età giolittiana, vengono meno le condizioni su cui si regge, spingendo il ceto imprenditoriale a sostituirvi l'elaborazione di una indipendente e consapevole strategia sociale. Il presente studio prende appunto in considerazione questo passaggio; il vastissimo tema dello sviluppo capitalistico in Italia viene dunque qui affrontato dalla prospettiva dei mutamenti in ambito culturale – ideologico prodotti dal processo di industrializzazione. Più nello specifico, si guarda alle modalità con cui tali mutamenti hanno interessato quella classe sociale che, più di altre, è stata protagonista attiva delle vicende industriali nazionali: la borghesia produttiva.

 

INDICE

Introduzione 

Capitolo I - Dibattito economico e cultura industriale nell’italia giolittiana 

1. Banca e industria dopo la crisi del 1907

2. La riforma delle società anonime: gli imprenditori e il diritto 

3. Oltre la politica doganale: gli industriali e il protezionismo

4. Il nazionalismo economico: un’ideologia per l’industrializzazione? 

Capitolo II - L’Italia in guerra: stato e industria negli anni del conflitto

1. Intervento in guerra e Mobilitazione Industriale

2. Gli industriali in guerra 

3. La questione doganale: guardando al dopoguerra

4. La guerra e le riforme: tra economia e diritto

Capitolo III - Il Dopoguerra: verso nuovi equilibri 

1. Smobilitazione e ricostruzione: il turno degli industriali

2. La questione doganale tra protezione e libertà

3. Il risanamento dello stato tra finanza ed amministrazione

4. La paura della rivoluzione: biennio rosso ed organizzazione industriale 

Capitolo IV - Il Fascismo al potere: De Stefani e il mondo industriale 

1. Fascismo e mondo industriale 

2. Una politica finanziaria all’insegna del produttivismo 

3. Tra protezionismo e nuove aperture internazionali 

4. La questione monetaria: da De Stefani a Volpi

Autori

Lacaita Editore