Incontri di spiriti liberi

Incontri di spiriti liberi

Amicizie, relazioni personli e iniziative editoriali di Silone in Svizzera

Maggiori dettagli

  • Anno: 2004
  • Autore: Raffaella Castagnola Rossini
  • Formato: 14x22
  • ISBN: 9788888546476
  • Pagine: 166


€ 15,00

    Dettagli

La Svizzera occupa un posto centrale nel curriculum umano, politico e letterario di Ignazio Silone, come sottolinea anche la celebre e citatissima riflessione affidata dallo stesso scrittore alle pagine autobiografiche del Memoriale dal carcere svizzero: "In Svizzera io sono diventato uno scrittore; ma, quello che più vale, sono diventato un uomo". Ascoltato per il suo prestigio e per le sue idee innovative, egli collabora infatti attivamente alla realizzazione di un'importante iniziativa politico-culturale, ossia alla nascita di una cooperativa editoriale. Si tratta delle Nuove Edizioni di Capolago (N.E.C.), che, per volere di Silone e di altri, assumono questo nome storicamente altisonante per sottolineare idealmente una linea di continuità nell'impegno civile e nell'esaltazione della libertà che la stamperia ticinese delle Edizioni di Capolago aveva già dato nel Risorgimento. 

Le N.E.C. vennero progettate fra Ginevra, Lugano e Zurigo da un piccolo ma importante nucleo di antifascisti italiani in Svizzera, che, con intenti diversi ma accomunati dall'entusiasmo e almeno inizialmente anche da una consonanza di indirizzo, intendevano favorire la diffusione a stampa di opere degli scrittori e degli intellettuali fuorusciti dall'Italia per motivi politici e ideologici. Oltre allo scrittore abruzzese, figurano fra i fondatori, Odoardo Masini, i coniugi Guglielmo Ferrero e Gina Lombroso Ferrero, Egidio Reale, questi ultimi esuli in territorio romando e ben inseriti nel mondo accademico internazionale. 

Questo volume delinea la breve ma avvincente avventura editoriale delle N.E.C., che, fra momenti di gloria e episodi di crisi dura una decina di anni producendo un ricco catalogo di testi di vario genere e valore, ma percorre nel contempo altri momenti significativi dell'esperienza artistica e culturale dello scrittore italiano in Svizzera, ricostruendo, attraverso una documentazione nuova, alcuni episodi di collaborazione e relazione con il mondo dell'editoria svizzera, e con la stampa quotidiana, con l'editore Oprecht e con i primi critici e recensori, come Carl Seelig e Rudolf Jakob Humm.

Autori

Lacaita Editore