Filippo Turati e i corrispondenti stranieri

Filippo Turati e i corrispondenti stranieri
  • A cura di: Daniela Rava
  • Anno: 1995
  • Formato: 14x22
  • Pagine: 534


€ 20,00

    Dettagli

La Fondazione di studi storici «Filippo Turati» avvia, dopo molti anni di ricerche in archivi pubblici e privati, italiani ed europei, l'edizione integrale dei carteggi turatiani, una fonte storica di fondamentale importanza per la ricostruzione della vita e del pensiero del grande dirigente socialista. Col primo volume, relativo ai corrispondenti stranieri, si pubblicano oltre 400 lettere e documenti scritti tra il 1883 e il 1932, che mettono in luce la dimensione europea della sua figura di leader politico, protagonista nella compagine internazionale di mezzo secolo di storia. Dallo scambio epistolare con un rilevante numero di corrispondenti stranieri - tra i quali Friedrich Engels, Karl Kautsky, Victor e Fritz Adler, August Bebel, Eduard Bernstein, Julius Deutsch, Jules Guesde, Paul Lafargue, Léon Blum, Vera Zasulic e Georgij Plechanov - emergono i temi di un dibattito politico e culturale di notevole spessore ed il ruolo prestigioso rivestito da Turati in Italia.

Autori

Lacaita Editore