I notabili e la macchina della politica

I notabili e la macchina della politica

Politicizzazione e trasformismo fra Toscana e Romagna nell'età liberale

Maggiori dettagli

  • Anno: 1994
  • Autore: Fulvio Conti
  • Formato: 14x22
  • Pagine: 280


€ 12,00

    Dettagli

La riforma elettorale del 1882 produsse un vero e proprio rivolgimento del sistema politico italiano. Dette inizio a un processo di politicizzazione delle masse, che investì per la prima volta anche i ceti intermedi delle campagne, e favorì l'avvento del trasformismo. Lo scrutinio di lista modificò la «macchina della politica» provocandone la progressiva «deideologizzazione» e rilanciando il ruolo del notabilato locale come fulcro del sistema di transazioni. Questo volume, traendo spunto dal percorso biografico di un notabile toscano un po' sui generis, Diego Martelli, il maggior critico d'arte italiano dell'Ottocento, radicale, socialista, massone, ricostruisce questa trasformazione della lotta politica con riferimento ad una realtà locale molto significativa: Firenze e quella parte della sua provincia racchiusa fra il Valdarno, il Mugello, la Val di Sieve e la Romagna toscana. Il libro descrive il tentativo della borghesia urbana di matrice democratica di scardinare le basi del sistema di potere dei moderati nelle campagne. Il tentativo fallì; ma aprì le porte ad un processo di democratizzazione della politica che negli anni a venire avrebbe favorito il radicamento dei nascenti partiti di sinistra.

Autori

Lacaita Editore