La costruzione dello stato in Italia e Germania

La costruzione dello stato in Italia e Germania
  • Anno: 1993
  • Autore: Autori vari
  • Formato: 14x22
  • Pagine: 240


€ 12,00

    Dettagli

Il secolo che si chiude è stato dominato dallo scontro tra due concezioni della politica: quella tracciata dalla "democrazia liberale" e quella riconducibile alla "democrazia totalitaria". Ora che il fallimento dei regimi comunisti ha definitivamente chiuso la partita a favore della prima, si assiste paradossalmente, invece che alla sua apoteosi, alla sua problematizzazione. Vengono rimesse in discussione identità (partiti e ideologie) e procedure (forma dello stato, equilibrio dei poteri, legge elettorale, forme della partecipazione). Sta tramontando in particolare lo Stato-nazione come modalità primaria della integrazione e della partecipazione politica. Improvvisamente acquista una insperata attualità il tema del decentramento, delle autonomie, del federalismo, persino delle "piccole patrie". Cade a proposito perciò la proposta del presente volume. Esso offre un'analisi storico-comparativa di due esperienze diverse di costruzione dello Stato nazionale, quella italiana e quella tedesca, l'una centralissima e l'altra federalistica. Con uno sguardo agli aspetti storico-politici (Ambrosoli, Cavazzoli, Chiarini, Della Peruta, Grassi Orsini, Schnorr, Varni) ed uno agli aspetti politico-istituzionali (Berselli, Boldt, Degl'lnnocenti, Kisker, Pohl, Rugge) gli autori conducono un bilancio critico dei percorsi seguiti dai due paesi oggi alle prese con la sfida del postcomunismo.

Autori

Lacaita Editore