Ivanoe Bonomi. Scritti giornalistici

Ivanoe Bonomi. Scritti giornalistici
  • A cura di: Luigi Cavazzoli, Luigi Gualtieri
  • Anno: 2007
  • Formato: 14x22
  • ISBN: 9788889506424
  • Pagine: 344


€ 20,00

    Dettagli

Cinquantaquattro scritti giornalistici di Ivanoe Bonomi, che vanno dal 1894, anno della prima esperienza di capo redattore de “Il Socialista”, al 1907, in cui apparve il volume Le vie nuove del socialismo, considerato oggi, giustamente, un classico del socialismo italiano e il “manifesto teorico-programmatico del riformismo socialista”, sono qui proposti suddivisi nei temi maggiormente frequentati dall’autore: Bonomi cronista, Propaganda, organizzazione e tattica, Democrazia, Socialismo, Socialismo e religione, Cooperazione e sindacato, Riforme, Politica internazionale. Gli articoli appaiono nella versione integrale per consentire al lettore un approccio completo alla profondità d’analisi e ricchezza di argomentazione propositiva, esposte con un periodare essenziale, ma in forma chiara e facilmente assimilabile, di Bonomi giornalista. Di notevole pregio è la ricchezza lessicale, con diversi neologismi, conservati nella veste utilizzata dall’autore pur a fronte di termini oggi desueti; ciò per consentire al lettore di rapportarsi con i caratteri peculiari della comunicazione, utilizzati da uno dei protagonisti del dibattito e della propaganda politica del ventennio a cavallo tra Otto e Novecento. È, infatti, sulla scena dell’Italia tormentata dalla crisi di fine Ottocento e in forte crescita della successiva età giolittiana, che vive ed opera Bonomi, studente all’Università di Bologna, fucina di socialisti, attivo militante di partito, stimato propagandista, in stretti rapporti con Anna Kuliscioff e i maggiori esponenti del socialismo italiano coevo, dedito a studi sull’agricoltura e sulle condizioni dei contadini, come alle indagini storiche sul pensiero sociale e alla politica internazionale, vivace polemista, protagonista di congressi socialisti, animatore del dibattito politico nazionale e partecipe di quello internazionale. Gli scritti giornalistici rivestono un carattere di notevole importanza perché danno conto dell’intensa attività svolta da Bonomi, del lineare evolversi del suo pensiero politico e del contesto in cui l’autore operò con ammirevoli dinamismo e vivacità intellettuale; nel contempo essi offrono una lettura di un cruciale ventennio della storia d’Italia, effettuata da un osservatore che ne fu un protagonista illuminato. Infine, nell’insieme degli articoli di Bonomi qui proposti è possibile riscontrare ciò che Alessandro Levi aveva puntualmente rilevato per i discorsi di Turati: “una continuità di pensiero, una colleganza ed unità ideale che avvicina e fonde gli anni, uno spirito sempre il medesimo, che vi abita dentro”.

Autori

Lacaita Editore