Alessandro Schiavi

Alessandro Schiavi

La casa e la città

Maggiori dettagli

  • Anno: 2005
  • Autore: Silvia Bianciardi
  • Formato: 14x22
  • ISBN: 9788889506035
  • Pagine: 336


€ 15,00

Disponibilità: Questo prodotto non è più disponibile

    Dettagli

Nelle complesse dinamiche che caratterizzano l'avvio della modernizzazione in Italia, la questione abitativa ed il governo del territorio emergono, alla fine dei secolo XIX, come snodi centrali e di urgente attualità. I nessi con la crescita demografica ed il decollo del primo apparato industriale moderno, nel quindicennio giolittiano, propongono all'attenzione del dibattito politico e culturale l'importanza della realtà urbana, motore essa stessa di un percorso che ridefinirà il rapporto tra centra e periferia in modo costante, attraverso tutto il Novecento: prima nella fase delicata dell'esperimento fascista di grande urbanesimo, poi, soprattutto, nel momento della ricostruzione sulle macerie della guerra e dell'esplosione del "miracolo economico".

Protagonista di un viaggio generazionale di straordinaria lunghezza, Alessandro Schiavi è di questa vicenda osservatore attento e studioso di riconosciuta competenza, ma anche ima delle personalità che in maniera più diretta ed incisiva intervenne nella politica urbana a livello locale e nazionale: come responsabile dell'Ufficio del Lavoro della Società Umanitaria dapprima, e come assessore al lavoro e all'edilizia nelle giunte milanesi Caldara e Filippetti; poi come Direttore dell'Istituto Autonomo Case Popolari di Milano fino al 1924; quindi come Presidente dell'omonimo Istituto Forlivese e fondatore dell'Associazione Nazionale degli Istituti Autonomi Case Popolari; infine dai banchi del Senato dal 1953. Riproporre in questa antologia alcuni degli scritti più significativi sui temi della casa e della città, vuoi essere non solo un tributo ad un aspetto finora, forse, non sufficientemente valorizzato di questa poliedrica sensibilità, ma anche lo stimolo ad avviare, in sede storiografica, una riflessione attenta sul peso che la cultura tecnico scientifica ha avuto in Italia, sulle implicazioni decisive che essa ha avuto nel definire l'identità del riformismo socialista.

Autori

Lacaita Editore